Storia e carisma

“frase del testo principale”

La vita di Don Bosco

“Sono nato nel giorno in cui si festeggia la Madonna Assunta in Cielo. Era l’anno 1815. Vidi la luce a Morialdo, frazione di Castelnuovo d’Asti. Mio papà si chiamava Francesco, mia Mamma Margherita Occhiena. Erano contadini. Si guadagnavano onestamente il pane della vita con il lavoro. Tiravano avanti evitando ogni spesa inutile. Mio papà, quasi solo con il lavoro delle sue braccia, procurava da vivere a sua mamma settantenne, tribolata dagli acciacchi della vecchiaia, e a noi, suoi tre figli. Il più grande era Antonio, che egli aveva avuto dal suo primo matrimonio. Il secondo si chiamava Giuseppe. Il più giovane ero io, Giovanni. Vivevano nella nostra casa anche due lavoranti, che aiutavano mio padre nei campi.”

Sac. Giovanni Bosco – “Le memorie dell’Oratorio”

L’inizio della storia della congregazione salesiana ha le sue radici in uno sperduto borgo contadino del nord dell’Italia chiamato i Becchi.

Possiamo dire che questa storia inizia, quando il piccolo Giovanni Bosco fece uno stranissimo sogno all’età di 9 anni. Possiamo anche datare le origini della nostra congregazione con il sorprendete incontro che Giovanni Bosco, già sacerdote, fece trovandosi faccia a faccia con un ragazzo di strada a Torino nella sacrestia di una chiesa l’8 dicembre del 1841. Ma anche quando Don Bosco, il 26 gennaio del 1854, diede per la prima volta il nome di “Salesiani” a una piccola banda di 17 giovani desiderosi di seguire le sue orme.

Paragrafo secondario

Don Bosco “non diede passo, non pronunciò parola, non mise mano ad impresa che non avesse di mira la salvezza della gioventù…Realmente non ebbe a cuore altro che le anime! (Don Rua, il primo successore di Don Bosco).

Ma il cenno di questi fatti storici riescono solo un poco a spiegare la nostra esistenza nel mondo come ‘famiglia’ di circa 402.500 membri a servizio dei giovani.
Con senso di umile gratitudine crediamo che la Società di San Francesco di Sales è nata non da solo progetto umano, ma per iniziativa di Dio. (fonte: Cost. Art. 1)

“frase del testo principale”